Giugno 2019!

Continuano gli eccessi metereologici, dovuti al cambiamento climatico, che archiviano un mese di giugno 2019
come il più caldo di sempre sia in Italia, in Europa e nel Mondo dal 1850 con temperature sino a 45,9 gradi in Francia!
Temperature superiori di circa 10 gradi rispetto alle medie del mese di giugno.
Più caldo che nel 2003, quando l’ondata di calore record in tutta Europa portò le temperature a superare i 44 gradi.

Alla Capanna Margherita, il rifugio più alto d’Europa, registrati 10 gradi: la temperatura più alta di sempre.
Nell’ultima settimana di giugno 2019 temperatura mai sotto lo zero a Capanna Margherita, a quota 4555 metri. Si sono registrati 9 gradi alle otto di sera a Colle Major, 4750 metri di quota, la stazione automatica più alta in Europa.

Il giugno più caldo di sempre. In Europa. E nel mondo. Dal 1850, cioè da quando i dati sono stati raccolti in modo scientificamente accettabile. A confermarlo sono i dati pubblicati dal servizio per il cambiamento climatico di Copernicus (C3S), il programma europeo di osservazione satellitare della Terra gestito da Commissione europea e Agenzia spaziale europea (Esa).
Link:https://climate.copernicus.eu/record-breaking-temperatures-june

A livello globale il termometro è stato di 0,55 gradi centigradi più della media storica.

In Europa si sono registrati picchi di temperature che nel mese di giugno sono salite di oltre un grado sopra la norma (nel 1901, nel 1917 e nel 1999) dichiara nel suo bollettino il programma europeo.

Ma giugno 2019 rappresenta un’eccezione, perché il suo picco arriva al culmine di un generale innalzamento delle temperature europee di circa 1,5 gradi centigradi che si è registrato negli ultimi 150 anni.

L’analisi degli archivi storici, indica che la temperatura media di giugno 2019 è di 3 gradi sopra la media calcolata tra il 1850 e il 1900. I dati più recenti indicano che l’ondata di calore tra il 25 e il 29 giugno è a causa dello spostamento di una massa di aria calda arrivata dal deserto del Sahara.

Giugno 2019 -L’ondata di calore in Europa

Maggio 2019!

In tutta Italia l’inverno 2018/2019 fino a tutto aprile 2019 è stato mite e con precipitazioni quasi assenti che hanno drasticamente ridotto fiumi e laghi a livelli record estremamente bassi.

Fortunatamente poi maggio 2019 è stato ricco di copiose precipitazioni, su tutto il territorio italiano, che hanno totalmente riempito laghi e fiumi.

Inoltre tutto Maggio 2019 è stato uno tra i più freddi degli ultimi decenni con temperature invernali che, ovunque, hanno generato abbondanti nevicate sia sul’arco Alpino che Appenninico e perfino a quote basse in pianura (l’ultima neve a bassa quota in questa stagione risale nel nostro Paese al 5 maggio 1957).

Anche il Ghiacciaio Presena, del Gruppo Alpino dell’Adamello, che sino a inizio maggio 2019 aveva una copertura nevosa scarsa, è stato arricchito di molta neve subito solidificatasi grazie alle basse temperature.

Il ritardo nell’inizio del disgelo potrebbe garantire al ghiaccio di mantenere una maggiore copertura nevosa e una conseguente migliore ripartenza autunnale della vita del ghiaccio stesso e delle attività sciistiche ad esso collegate.

La Gallery del Ghiacciaio Presena

 

La situazione dei Grandi Laghi italiani

 

Mandrone-09-05-2019

I ghiacciai dell’Adamello 09/05/2019

Presena-Adamello

Presena 18/08/2018

Dopo un inverno 2018 con copiose nevicate, il ghiacciaio Presena del gruppo dell’Adamello ha dovuto affrontare un’estate 2018 con i mesi di agosto, settembre e ottobre caratterizzati da sbalzi notevoli di temperature e con innumerevoli picchi di caldo torrido sino alla fine di ottobre 2018 che hanno purtroppo intaccato lo spessore del ghiaccio ricostituitosi nel passato inverno.

Le immagini che riflettono la situazione odierna e la cronologia degli anni passati sono visionabili su questo sito web alla galleria della pagina
https://valtrompia.it/adamello-presena/

Marzo 2018!

Marzo 2018 l'Italia nel gelo Continuano gli eccessi meteo, causati dai cambiamenti climatici in corso, e dopo un Gennaio 2018 all’insegna di temperature notevolmente alte, più che primaverili, gli ultimi tre giorni di Febbraio 2018 e i primi giorni di Marzo 2018 hanno stretto tutta l’Italia in una morsa di neve e gelo di straordinaria portata, da record. Continue reading

Gennaio 2018!

neve nel saharaI record di Gennaio 2018

Temperature quasi estive con violenti temporali sia al Centro che al Nord
A Roma si sono registrati 22 gradi (battendo il limite di 20,2 °C del ‘94), a Napoli sempre 22 (superati i 20,4 °C del ‘97). Non è stato esente il Nord: a Trieste si sono toccati i 18 gradi, surclassando di 1,4 gradi il primato del 1994. Continue reading

Estate 2017!

Estate 2017: una delle più calde e siccitose di sempre!

estate 2017 torrida e siccitosaIn Italia, l’estate 2017 – secondo i dati Isac-Cnr – risulta la seconda estate più calda dal 1800, seconda solo a quella eccezionalmente torrida del 2003 (rispetto alla media +2.48°C quella di quest’anno contro +3.76°C dell’estate 2003); oltre ad essere stata la più siccitosa dal 1800.

Continue reading

Costi calmierati rimozione amianto

Servizio di rimozione e smaltimento materiali contenenti amianto

Il Comune di Lumezzane ha approvato con deliberazione n. 141 del 02/08/2016 la convenzione relativa agli interventi di rimozione e smaltimento dei Materiali Contenenti Amianto (M.C.A.) in matrice compatta ed il protocollo d’intesa tra i Comuni di Lumezzane (Ente delegato), Sarezzo, Villa Carcina, Gardone Val Trompia e Marcheno che prevede un’indagine di mercato al fine di individuare Società competenti in materia che offrano prezzi calmierati per la rimozione e smaltimento di materiale contenente amianto. Continue reading

17 Aprile: referendum in pillole

“ultim’ora”  06/05/2017 – Eni, il gruppo ammette: “Sversate 400 tonnellate di petrolio in Basilicata, 6mila metri quadri contaminati
Da agosto a novembre 2016 nel sottosuolo lucano c’è stata una “perdita” dal serbatoio D del Centro Oli della Val d’Agri. Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it/premium/articoli/eni-ammette-sversate-400-tonnellate-di-petrolio/

Risultati del referendum del 17 Aprile 2016 Continue reading

Alture Festival

Terminerà domenica 29 novembre 2015 la prima edizione del Festival Alture, organizzato dall’Associazione Il Capannone di Gardone Val Trompia, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura – SIBCA (Sistema dei Beni Culturali e Ambientali) e l’Assessorato allo Sport e Tempo Libero della Comunità Montana di Valle Trompia, con il contributo dell’Ecomuseo di Valle Trompia “La Montagna e l’Industria” e con il coinvolgimento della Città di Gardone Val Trompia e dei Comuni di Nave, Sarezzo, Tavernole sul Mella e Villa Carcina. Continue reading

L’importanza del corsivo

L'importanza della scrittura in corsivoIn una società in cui i bambini fin da piccoli sono abituati a digitare su tablet, smatphone e tastiere, la scrittura a mano, e soprattutto l’uso del corsivo, rischia di diventare una pratica obsoleta e di cadere in disuso.
Rivalutare il corsivo, invece, non è né anacronistico, né innovativo: è semplicemente attuale e funzionale alla crescita armonica della persona. Il corsivo (dal latino “currere”, che corre o scorre) è moderno, semplice ed efficace. Continue reading