Tornerie

La torneria o tornitura di metalli è quel processo facente parte delle lavorazioni meccaniche che, partendo dalla materia prima semilavorata generalmente sotto forma di barra d’ottone, acciaio, rame, alluminio, produce prodotti semifiniti o finiti per i più diversi settori industriali quali quello della meccanica, l’automobilistico, il navale, l’edile, l’aereonautico, l’alimentare, ed altri ancora.
La barra viene sottoposta al processo di tornitura da parte dei torni che, grazie alle elevate velocità di rotazione e di incisione, riescono ad ottenere le forme più diverse e personalizzate a seconda dell’uso finale.

Barre per torneria

 

 

 

Negli anni l’utilizzo di torni sempre più tecnologicamente evoluti, ha permesso alle tornerie di migliorare ed incrementare le lavorazioni metalliche, giungendo a produzioni sempre più complesse, impensabili fino a qualche tempo fa.

La storia delle tornerie

 

 

I prodotti delle tornerie vengono solitamente denominati pezzi torniti, minuterie metalliche minuterie di precisione , torniture particolari su disegno o su campione La torneria, grazie alla sua elasticità nel processo di produzione, riesce a produrre pezzi torniti, minuterie metalliche, articoli finiti e pronti per l’utilizzo, anche in quantità limitate, al fine di soddisfare anche quelle nicchie di produzione molto particolari, diversificate e che necessitano di attenzioni particolari.

Esempi di minuterie metalliche

 

 

 

 

 

Il processo della torneria produce, oltre alle minuterie metalliche desiderate, materiale residuo detto anche residuo di tornitura o tornitura. La tornitura, il cui aspetto, a seconda delle diverse fasi di lavorazione di torneria, rettifica, alesatura, foratura etc, si avvicina a quello della segatura più o meno fine ma naturalmente molto più consistente e pesante, viene recuperata in silos.
Dai silos, la tornitura viene quindi avviata alle fonderie per un processo di fusione che ne permetterà nuovi utilizzi.

Materiali residui di torneria