Automazione

Operazioni ripetitive, complesse, o impossibili all’uomo, vengono realizzate attraverso la tecnologia dell’automazione industriale.
I sistemi automatici venivano utilizzati dall’uomo fin dall’antichità, ad esempio la giostra usata per prelevare l’acqua dai pozzi, usando un animale come motore, i mulini a vento o ad acqua.
L’automazione, a partire dalla rivoluzione industriale, ha richiesto agli ingegneri e alle industrie enormi investimenti: la macchina a vapore dapprima, di James Watt, il motore a scoppio di Eugenio Barsanti e Felice Matteucci e l’elettronica dopo, hanno permesso il raggiungimento di notevoli progressi tecnologici.

L’automazione industriale, ne Il progresso dell’automazione (1962) di Amber e Amber, è stata definita come la tecnologia necessaria per realizzare macchine in grado di sostituire uno o più attributi dell’uomo nell’effettuare un lavoro.

Macchinari per automazione

Uno dei casi attualmente più avanzati e particolari di automazione, è quello delle macchine utensili a controllo numerico, che consentono la realizzazione di manufatti sostituendosi all’uomo nel fornire energia, destrezza, diligenza, giudizio e valutazione. L’ingegneria che si occupa della modellazione, della simulazione e del controllo di sistemi è definita come ingegneria dell’automazione. L’ingegnere specializzato in questa materia, avendo un ampio campo di lavoro, deve avere ampie conoscenze in tutti i campi dell’ingegneria, e una visione di insieme delle leggi fisiche. Il campo della robotica si basa su questo tipo di ingegneria per il controllo degli apparati automatici.

Macchinari per automazione

Attraverso l’automazione si persegue l’obiettivo di controllare la potenza generata dalle macchine.
Al giorno d’oggi, grazie alla miniaturizzazione e al basso costo dei calcolatori, il ricorso all’automatizzazione è sempre piu elevato: si va dai termostati per regolare la temperatura delle abitazioni, ai sistemi che ci aiutano nella guida, all’hardware che permette la vita digitale.

Gli obiettivi principali dell’ingegneria dell’automazione sono: far si che le macchine automatiche possano svolgere in autonomia lavori ripetitivi, costruire macchine che possano compiere operazioni che un operatore umano non potrebbe compiere perché richiedono troppa potenza, precisione o velocità e sviluppare macchinari automatici che possano lavorare in ambienti che sono ostili o pericolosi per l’uomo.